giovedì 22 dicembre 2011

Buone Feste a Tutti

Tornerò ad aggiornare il blog dall'inizio del 2012.

Come mio regalo, una citazione da "Siddharta" di H. Esse:



"Ed eccoti ora una dottrina della quale riderai: l’amore, o Govinda, mi
sembra di tutte la cosa principale. Penetrare il mondo, spiegarlo,
disprezzarlo, può essere l’opera dei grandi filosofi. Ma a me importa solo
di poter amare il mondo, non disprezzarlo, non odiare il mondo e me; a
me importa solo di poter considerare il mondo, e me e tutti gli esseri,
con amore, ammirazione e rispetto."


lunedì 19 dicembre 2011

Quanti Fiori si possono combinare tra di loro?

Il numero di Fiori scelti per una miscela personalizzata varia di volta in volta in base alla situazione da trattare.
Non deve, però, superare i sette Rimedi.
E' stato ribadito con chiarezza dal Dr. E. Bach, che in un caso soltanto ne ha somministrati nove, ma ritenendolo una vera eccezione.
Molto di frequente la miscela iniziale è ricca, poi man mano che si va avanti con il percorso con i Rimedi il numero dei Fiori necessari nel mix personalizzato diminuisce, limitandosi a tre - cinque.

Come faccio a sapere quando posso smettere l'assunzione dei Fiori di Bach?

Chi assume i Fiori di Bach di solito si rende conto da solo se la sua condizione psichica si è equilibrata ed è tornato a vivere in armonia.
In genere la persona che sta bene non sente più il bisogno di continuare la terapia con i Rimedi  oppure si dimentica sempre più spesso di prendere le gocce.
L'importante è continuare l'assunzione fino a che se ne sente la necessità.

sabato 17 dicembre 2011

Sessualità e Fiori di Bach? Perché no!

Forse molti di voi si chiederanno com’è possibile che i Fiori di Bach possano intervenire e alleviare alcuni disturbi di tipo sessuale, tra quelli più frequenti.
Sto facendo riferimento a un ambito così intimo e delicato, rispetto al quale molte persone hanno paura di parlare o comunque provano un naturale imbarazzo, ma che nello stesso tempo rappresenta una parte importante (direi fondamentale) della nostra vita.
Avere problemi in questa sfera, leggeri o importanti che siano, influenza il
nostro benessere e il nostro equilibrio, con ripercussioni sul modo di pensare e agire nella vita di tutti i giorni e sulle nostre relazioni interpersonali.
Fermo restando che i disturbi più gravi e marcati devono essere sottoposti a uno specialista competente in materia (ginecologo, urologo, sessuologo, psicologo), non importa che siano di chiara origine fisica o più probabilmente psicologica, i Fiori di Bach di per sé possono essere utili per sbloccare alcune situazioni emotive legate alla sfera sessuale e sono un ottimo complemento per una terapia farmacologica e/o psicologica. Questo perché i Rimedi operano a livello emozionale, stimolando in noi quelle qualità positive che ci possono spingere ad alleviare e superare i blocchi, i pregiudizi e le reazioni emotive che altrimenti si ripercuotono anche sulla sfera sessuale.
L’obiettivo del mio articolo è presentarvi alcuni Rimedi che si potrebbero inserire in un boccettino personalizzato, per alleviare problematiche collegate alla sfera sessuale:
-       Le persone con una scarsa capacità di lasciarsi andare all’istinto, eccessivamente meticolose e pignole, che esercitano un controllo eccessivo sui propri impulsi (fino a giungere alla frigidità e/o all’anorgasmia) sicuramente trarranno giovamento da Cherry Plum, che aiuta ad essere più istintivi ed a placare le pulsioni “ossessive” ed “ipercontrollanti” dell’inconscio.         
-       Anche Rock Water potrebbe essere consigliato ai soggetti che hanno disturbi sessuali causati da un estremo autocontrollo e da un’eccessiva disciplina. Tale Rimedio, infatti, serve a chi ha uno stile di vita austero e rigido, ha una condotta rigorosa ed evita pigrizia e mediocrità (fino  a mostrare insofferenza verso i piaceri della vita). Il Rimedio aiuta a vivere il sesso con gioia e maggiore duttilità.

-       Crab Apple, in quanto Rimedio indicato per ogni sensazione d’impudicizia, è utile per chi vede nel sesso qualcosa di “sporco” e prova un senso d’immoralità e di vergogna. E’ consigliato anche per coloro che non accettano il proprio corpo e non si piacciono, con un conseguente blocco a livello di situazioni intime.

-       Pine potrebbe aiutare chi non ha blocchi relativamente alla sfera sessuale, vive relazioni  normali, ma prova un profondo senso di colpa (spesso dovuto all’educazione ricevuta da piccoli o a convenzioni sociali e credenze proprie del contesto  in cui vive). Pine, alleviando i sensi di colpa, permette di sentirsi più liberi e andare avanti con la propria vita.

-       Per le persone che soffrono di scarsa fiducia nelle proprie abilità, che sono soggette a “ansia da prestazione” fino ad arrivare alla vera impotenza, il Rimedio Larch infonde fiducia e capacità di accettare le sfide e le esperienze che la vita ci presenta, senza rinunciare a priori per paura dell’insuccesso.

-       Sempre legandoci al discorso dell’impotenza (per la quale sottolineo la necessità di un controllo da un esperto), i Rimedi che mi sento di consigliare sono White Chestnut se la causa principale è lo stress e la mente troppo “piena di pensieri”; Gentian e Rock Rose per contrastare lo stato di scoraggiamento e di panico di chi ha problemi di impotenza da tempo.

-       Nel mix personalizzato per individui ansiosi, frettolosi, agitati e che soffrono di eiaculazione precoce consiglierei Impatiens. Anche Mimulus potrebbe essere indicato per l’”ansia da prestazione”, soprattutto nei ragazzi giovani e inesperti.

-       Per chi soffre di frigidità, mancanza di desiderio sessuale e blocchi che generano insoddisfazione, è indicato Water Violet.

-       Sempre per problematiche legate alla frigidità e all’apatia, si può consigliare Star of Bethlehem, il rimedio che “cura l’anima e placa il dolore”. E’ utilizzato per la sofferenza conseguente a situazioni reali (lutti, tradimenti, separazioni, etc.) e aiuta a rimuovere il blocco energetico responsabile di questo genere di manifestazioni psicosomatiche.

-       Star of Bethlehem è indispensabile, inoltre, nel caso si siano subiti traumi legati alla sfera sessuale.

-       Se si è di fronte ad un problema di stanchezza eccessiva, allora il Fiore di Bach da utilizzare è Olive.
A conclusione di questa serie di esempi, tengo a ricordare l’importanza di confrontarsi con un consulente di Fiori di Bach/floriterapeuta per la scelta più opportuna dei Rimedi adatti a ogni singolo caso.
 





Sessual

giovedì 15 dicembre 2011

Come Cenerentola...

Avete mai pensato che anche ai personaggi delle favole tradizionali si possono abbinare i Fiori di Bach?

Proviamo a fare un breve esempio? Concetriamoci su Cenerentola.

Sempre sottomessa ed obbediente, non si lamenta mai e non sa dire di no, si trova in una situazione oggettiva di sottomissione..certamente corrisponde al fiore Centaury. Ma anche Willow, visto che si sente vittima ed attribuisce esclusivamente agli altri la causa della sua situazione

Per la matrigna così dominante proporrei invece il rimedio Vine; le sorellastre gelose ed invidiose di lei possono rappresentare Holly e Vine.

A Cenerentola che ha indossato la scarpina e che si prepara ad andare al Castello dal Principe, sicuramente consiglierei un po' di Walnut.

.

Una Poesia

Mi permetto di segnalarvi una breve poesia che mi piace particolarmente:

"Ho bisogno di sogni.
Non vivo senza".
(N. Nigro)

Walnut


"Per coloro che hanno ideali e ambizioni ben definite nella vita e le stanno realizzando, ma che in rare occasioni sono tentati di deviare dalle proprie idee e obiettivi e dal proprio lavoro spinti dall'altrui entusiasmo, convinzioni e opinioni. Il rimedio dà costanza e protegge dalle influenze esterne." (Dr. E. Bach, I Dodici Guaritori e Altri Rimedi).

Walnut, il fiore del Noce, ha un rilievo particolare tra i Rimedi del Dr. Bach, poiché è utilizzato in situazioni particolari della vita, quando ci si prepara a grandi cambiamenti di vita e/o trasformazioni biologiche: cambiamenti di città, casa e lavoro, cambiamenti di relazioni personali, di fede religiosa, gravidanza e parto, menopausa, inizio della scuola, etc.

E' il Fiore per coloro che hanno deciso di fare un passo avanti, di rompere con le convenzione e seguire le proprie aspirazioni, perché aiuta a fare un salto dal passato al futuro e ad adattarsi alle nuove realtà e decisioni.

Il soggetto che ha bisogno di Walnut procede verso la realizzazione dei progetti che si è prefissato, ma emotivamente patisce l'influenza di opinioni altrui e delle circostanze esterne.

Walnut può essere utile, ad es., nelle separazioni quando il legame emotivo ancora non si è reciso, roppure quando si sta andando in pensione, per riorganizzarsi la vita ed adattarsi oppure quando si fa un percorso di psicoterapia ed emergono elementi nuovi importanti ed inaspettati.

Il Rimedio protegge, dà solidità ed aiuta l'adattamento.


sabato 10 dicembre 2011

I Rimedi del Dr. Bach possono servire a curare malattie e problemi fisici?


I Rimedi Floreali del Dr. E. Bach non trattano direttamente i disturbi fisici, ma possono aiutare in quanto agiscono sulle emozioni negative che potrebbero aver causato il problema o che lo potrebbero peggiorare.

Riportando la persona in armonia ed in uno stato emotivo positivo si aiuta anche la guarigione del problema fisico. La scelta dei rimedi da dare, però, prescinde sempre da qualunque sintomo fisico (non stiamo somministrando medicine!) e si basa solo sullo stato emotivo attuale.


Ci possono essere peggioramenti nel periodo di assunzione dei Fiori di Bach?

In genere no. Non appena i Rimedi iniziano a funzionare si nota un miglioramento, spesso leggero e che poi si intensifica giorno per giorno.

Può capitare che, dopo certo periodo di assunzione del proprio boccettino personalizzato ed un miglioramento conseguente, si ricominci a stare male. Di solito questo è dovuto al fatto che con la terapia di Bach si interviene sugli stati emotivi emergenti e presenti nel momento del colloquio personalizzato.
Quando i Fiori consigliati hanno effetto ed aiutano a risolvere i problemi emotivi presenti, possono venire in superficie difficoltà e squilibri tenuti nascosti, latenti e presenti da più tempo.

A questo punto sarebbe opportuno intervenire con un nuovo mix personalizzato.

martedì 6 dicembre 2011

La vicinanza di Tv, telefonini o apparecchi che emettono raggi/radiazioni possono ridurre l'efficacia dei Fiori di Bach?

No.
E' un dubbio che si pongono in molti, che credono che i rimedi floreali vadano tenuti lontani da fonti elettromagnetiche (cellulari, computer, forni a microonde, radiosveglie). Tuttavia al riguardo il Bach Centre e numerosi autori hanno sempre affermato che, per esperienza, le fonti elettriche e magnetiche non influiscono negativamente sui rimedi.

Esiste una miscela fissa o definitiva di Fiori di Bach per ciascun soggetto?

No, non esiste una miscela definitiva, poiché la scelta dei Fiori per ciascuna persona dipende strettamente da come uno si sente e le emozioni che viviamo sono molto influenzate dalla situazione personale e sociale in cui ci troviamo.

E' vero, però, che per ciascuno di noi ci saranno alcuni Rimedi che verranno consigliati più spesso, perché più strettamente correlati con la nostra personalità e carattere.


I Fiori di Bach possono essere utilizzati da persone con allergie?

Sicuramente, senza alcun problema poiché la loro preparazione è soggetta ad una serie di diluizioni che non permettono di trattenere eventuali pollini allergizzanti.

Inoltre i Rimedi di Bach agiscono a livello emozionale e non fisico, non si basano su principi attivi.

L'unica accortezza è per chi fosse intollerante/allergico all'alcool, dato che come conservante si usa il brandy. In questi casi suggerisco di avvertire chi prepara i boccetti personalizzati, in modo che eviti l'aggiunta di conservante (brandy) e si limiti alla semplice acqua minerale naturale.

lunedì 5 dicembre 2011

Holly


Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Holly serve per :

"Chi a volte viene assalito da pensieri come la gelosia, l'invidia, la vendetta, il sospetto. Per tutte le forme di risentimento. Queste persone possono soffrire molto nel proprio intimo e spesso senza che ci sia una causa reale della loro infelicità."

E' il rimedio per le emozioni negative rivolte verso gli altri, quali gelosia, invidia, sospetto, rabbia se dovuta alle emozioni scritte prima. Le persone nello stato Holly provano questi stati d'animo e ne sono preoccupate e sgomente.

Tipiche espressioni di uno soggetto che necessita di Holly sono "Lo odio!" oppure "Non ci posso fare niente, mi fa una rabbia che abbia raggiunto questi risultati..." oppure "Sono consumata dalla gelosia" e simili.

Quando nasce un secondo figlio, spesso il primogenito manifesta momenti di gelosia sotto forma di malumore, dispetti e simili. In questo caso Holly aiuta ad accogliere meglio il nuovo "venuto", mette in primo piano l'amore per il fratellino/sorellina piuttosto che la paure di perdere amore.

Tipicamente è uno dei primi rimedi che si dà in caso di crisi di coppia.

Questo Rimedio è utile quando il problema principale è l'assenza d'amore, poiché Holly stimola la generosità d'animo e l'apertura verso gli altri, apre il cuore all'amore, aiuta le persone a vivere in uno stato di appagamento e festosità, consente di accettare la realtà per quella che è, a godere dei successi altrui senza invidia. 



giovedì 1 dicembre 2011

Centaury

"Per persone gentili, silenziose, buone ed estremamente ansiose di servire gli altri. Abusano delle proprie forze in questo intento. Il loro desiderio di aiutare gli altri cresce a tal punto da farle diventare più dei servitori che non degli aiutanti. La loro naturale bontà le porta a fare più di quanto sia necessario e così facendo a volte trascurano la propria particolare missione di vita."
(Da "I Dodici Guaritori e Altri Rimedi" di E. Bach).

Centaury è un rimedio indicato per soggetti, la cui volontà è troppo debole e poco sviluppata. E' utile, per esempio, per quei bambini "facili", sempre docili, servizievoli, volenterosi e molto sensibili alle lodi ed ai rimproveri. Sono individui che spesso, da adulti, cadono vittima di personalità più forti, che ne sfruttano l'innata disponibilità con fini egoistici.
Esempi tipici sono i figli che non seguono la propria strada per accontentare i desideri di un genitore o stargli vicino (non si sposano, non vanno a vivere da soli, fanno il  lavoro desiderato dal padre o dalla madre, etc.).

Le persone che necessitano di questo Rimedio in genere sembrano stanche e oberate di lavoro, perché hanno spinto la propria disponibilità nell'aiutare gli altri oltre i limiti della propria resistenza fisica.

Espressione tipica delle persone che hanno bisogno di Centaury è "Non so dire di no".

Il Fiore riporta un contatto vero con la propria volontà e sviluppa la capacità di dire di no quando è il caso, focalizzandosi di più sui propri interessi e bisogni, non su quelli altrui.


lunedì 28 novembre 2011

Si possono assumere i Fiori di Bach in gravidanza?

La terapia con i Fiori di Bach è molto indicata in gravidanza, dal momento che non presenta controindicazioni e non causa effetti collaterali e dipendenza.

Anzi, direi che è l'ideale, perché permette di tornare in armonia senza danni o rischi per il bambino o per la futura mamma.
I Rimedi sono utili per armonizzare sia il fisico sia la psiche, favorire l'accettazione del nuovo stato e dei cambiamenti che comporta, eliminare paure, ansie e turbamenti.

Per approfondire, vi consiglio il mio articolo "Fiori di Bach per la gravidanza" pubblicato su questo blog.

Agrimony


Secondo la definizione originale del Dr. e. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Agrimony è utile per:

"Persone gioviali, allegre, piene di buon umore, che amano la pace e sono tanto afflitte dalle discussioni e dai litigi che per evitarli sono pronte a rinunciare a molto. Sebbene in genere abbiano problemi e siano tormentate, inquiete, preoccupate mentalmente e fisicamente, esse nascondono le proprie preoccupazioni dietro allo humor e sono considerate degli ottimi amici da frequentare.
Spesso abusano di alcool e droghe per stimolarsi e aiutarsi a sopportare le loro prove con allegria.
Agrimony è indicato per le persone che, dietro una maschera allegra e spiritosa, spesso celano preoccupazioni, sofferenze o tormenti che nascondono a se stessi e agli altri."

Come risulta ben chiaro dalla definizione, le persone che hanno bisogno di Agrimony di solito indossano una "maschera", nulla sembra disturbare il loro buon umore e allegria. In realtà hanno un lato "oscuro" represso ed ignorato, che non ammettono nemmeno con se stessi: sono soggetti tormentati, disperati a causa di problemi legati a questioni concrete (soldi, salute, etc.).

Spesso il tormento interiore nascosto si manifesta con onicofagia, eruzioni cutanee psicosomatiche, bruxismo.

Agrimony permette alla persona di riscoprire una certa pace interiore, permette di essere onesti con se stessi e con gli altri, riconoscendo i propri problemi e condividendoli con chi è vicino.

E' un rimedio molto utile per i bambini e per coloro che soffrono di dipendenze (alcool, droga, cibo, etc.).


venerdì 25 novembre 2011

I Fiori di Bach possono essere usati per i bambini?

Certamente, anzi i bambini in genere sono i soggetti più sensibili e rapidi nel cambiamento grazie ai Rimedi del Dr. Bach.
I Fiori possono essere utilizzati sin dalla nascita, assunti magari attraverso il latte materno, dato che Rimedi come Star of Bethlem e Walnut possono aiutare a superare il trauma di parti difficili e Walnut in ogni caso aiuta ad adattarsi alla nuova vita fuori dal ventre materno.

Dal momento che non presentano controindicazioni e non danno dipendenza, i bambini non hanno problemi nell'assunzione dei Rimedi. Al limite suggerirei di non creare per loro un boccettino personalizzato con il brandy come conservante, ma mi limiterei all'acqua minerale naturale.
La posologia per i bambini è la medesima che per gli adulti.

Per un approfondimento si legga, ad esempio, il mio articolo sui "Fiori di Bach per i problemi scolastici dei bambini", che è pubblicato su questo blog.





Wild Rose

"Per coloro che senza una ragione apparentemente sufficiente si rassegnano a tutto ciò che accade e si accontentano di lasciarsi vivere, prendendola come viene, senza fare nessuno sforzo per migliorare le cose o per trovare un po' di gioia. Si sono arresi alla lotta della vita senza lamentarsi". (Definizione orinale del Dr. E. Bach tratta da "I dodici Guaritori e Altri Rimedi").

Quante volte vi sarà capitato di sentire qualcuno dire "E' la vita" oppure "Non importa, si sa che le cose vanno così" ed espressioni simili? Sono frasi tipiche di una persona che potrebbe avere bisogno di Wild Rose.
Sono persone apatiche, che non fanno nessuno sforzo (o al limite pochi) per migliorare le proprie condizioni di vita o le situazioni che si trovano a vivere e sembrano anche contenti così, non si lamentano.
Apparentemente non hanno aspettative, sono rassegnati ad una situazione che per loro è senza uscita: una malattia cronica, un licenziamento, problemi con il compagno/a e relazioni infelici, etc.

Il loro aspetto ed il loro comportamento risente di questo stato emotivo, di solito sono soggetti pallidi e un po' "spenti", apatici, mancano di energia e gioia.

E' un rimedio a cui ricorrono spesso, ad es., persone che alla nascita hanno vissuto un parto prematuro con un periodo successivo in incubatrice oppure individui che sono venuti al mondo con un parto molto prolungato.

Il Rimedio risveglia a poco a poco la gioia di vivere, permette di sentire dentro di sé più energia e voglia di fare e di reagire, si hanno di nuovo aspettative e speranze.




martedì 22 novembre 2011

I Fiori di Bach creano dipendenza?

Assolutamente no.
Non capiterà che un soggetto non possa fare a meno dei Fiori di Bach e ne diventi dipendente.

Quello che può capitare è che la persona si senta bene prendendo i Rimedi e decida di continuare a prenderli per lungo, lunghissimo tempo.

Ovviamente non è pensabile mettere tutta la nostra realtà in mano ai Fiori, in quanto è necessario tenere a mente che siamo sempre noi i responsabili della nostra vita e delle nostre scelte, consapevolmente o meno.

venerdì 18 novembre 2011

White Chestnut

 
Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), White Chestnut è:

"Per coloro che non possono impedire alla propria mente pensieri, idee e argomentazioni indesiderate. Di solito ciò accade nei momenti in cui l'interesse per il presente non è abbastanza forte da tenere la mente occupata. Pensieri che preoccupano e non se ne vanno o, anche se cacciati per un momento, ritornano. Sembra che girino in tondo senza mai fermarsi, come una tortura mentale. La presenza di questi pensieri sgradevoli non dà pace e impedisce di concentrarsi sul lavoro o sui piaceri quotidiani."
 

White Chestnut è il Fiore del pensiero, nel senso che riesce a portare tranquillità spirituale e capacità di discernimento.
La persona che ha bisogno di questo rimedio vive dei perenni dialoghi interiori, pensa e ripensa sempre alle medesime problematiche, ha la mente impegnata in un lavorio che rende difficile concentrarsi su qualsiasi altra cosa e, non di rado, anche dormire bene di notte.
Espressioni tipiche di un soggetto che ha bisogno di White Chestnut sono "Non riesco a smettere di pensarci" oppure "E' come un disco rotto nella mia testa, che non smette di tormentarmi" e similari.

Il Rimedio aiuta a cacciare pensieri e paure e riporta la persona nel pieno controllo della propria mente; in tal modo è in grado di andare avanti con la propria vita in modo razionale e più sereno.


I Fiori di Bach possono non fare effetto?

E' possibile, nel caso in cui i Fiori selezionati per una persona non siano davvero quelli giusti, di cui ha bisogno per stare meglio oppure nel caso in cui, pur essendo i Rimedi appropriati, la persona  presenti delle resistenze e sia restia a cambiare il proprio atteggiamento mentale nei confronti della malattia, delle difficoltà e dei problemi che si trova a vivere.

In quest'ultimo caso, sarebbe opportuno individuare il Fiore che aiuti a sbloccare il soggetto o aspettare che la persona sia più predisposta al cambiamento.



I Fiori di Bach sono un prodotto omeopatico?

 I Fiori di Bach sono un prodotto naturale, ma non omeopatico.Partono dall'osservazione degli stati d'animo dell'individuo ed agiscono su un piano emozionale. Sono comunque compatibili sia con la terapie omeopatiche sia con le terapie della medicina tradizionale.

martedì 15 novembre 2011

Fiori di Bach per la gravidanza


I cambiamenti fisici ed emotivi legati alla gravidanza possono essere vissuti meglio con l'aiuto dei Fiori di Bach.



 “Sono incinta davvero!”: il test di gravidanza e la visita dal ginecologo hanno confermato questa novità, da alcune donne già sospettata e per altre del tutto inattesa.
Con questa frase inizia un percorso emotivo (quello fisico ovviamente parte un po’ prima), che rappresenta una magica avventura, una sfida unica ed impegnativa.
Dal punto di vista fisico per poter vivere bene i nove mesi della gravidanza ci sono alcuni accorgimenti utili, come creare un ambiente sano e sereno, in modo che la futura mamma possa essere rilassata. Poi seguire un’alimentazione equilibrata (il mito del “devi mangiare per due” non ha più molto seguito), mantenere un’attività fisica non esagerata e adeguata per le proprie condizioni, in modo da favorire il funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio, evitare alcool e sigarette. Questo solo per fare alcuni esempi.
Da un punto di vista puramente emotivo, invece, la futura mamma potrebbe aver bisogno di qualche aiuto, dal momento che pur essendo probabilmente al colmo della gioia, si trova a vivere un momento di grande cambiamento, che dopo nove mesi porterà ad una realtà di vita del tutto nuova.
Una gravidanza, anche quando voluta e pianificata, porta con sé sia gioia ed aspettative, sia  ansie, timori e vere e proprie paure per il parto e per il post parto. E’ un  periodo in cui una donna può soffrire di insicurezza relativamente al proprio ruolo di madre e di compagna, in più la gravidanza è spesso accompagnata anche da problemi fisici come la nausea, il vomito ed un senso di affaticamento.
In questo caso può essere utile il ricorso ai Fiori di Bach, un rimedio assolutamente naturale, privo di controindicazioni e che non dà alcuna forma di dipendenza.

Vorrei premettere che tutti i Rimedi potrebbero essere adatti al periodo della gravidanza e quelli scelti per ogni futura mamma cambiano in base alla persona e allo stato emotivo che si trova a vivere. Solo un mix personalizzato, scelto da un professionista esperto, può davvero aiutare la la donna in attesa, perché sia serena ed equilibrata. 

Nell'articolo indicherò alcuni dei Fiori di Bach che possono essere presi in cosiderazione per un boccettino personalizzato utile nei 9 mesi di attesa.
Il primo Rimedio che mi sento di consigliare, che va bene già dai primi giorni ed è utile per tutti i nove mesi, è Walnut, il Fiore del cambiamento e della protezione. In questo momento di grande trasformazione, Walnut conferisce sicurezza e coraggio e aiuta la mamma ad accettare sia il cambiamento fisico in atto sia il proprio cambiamento emotivo. Walnut è utile, inoltre, per arrivare al parto pronti per la nuova realtà familiare che si avrà dopo la nascita.
Un altro Rimedio che dà ottimi risultati quando la futura mamma ha difficoltà ad accettare i propri cambiamenti fisici e non si piace, non si sente attraente è Crab Apple.
Quando la donna tende ad essere eccessivamente ansiosa per la salute del piccolo, manifestando ansia ed agitazione, Red Chestnut è un ottimo aiuto, poiché permette di ridurre le ansie e le paure relativamente ai propri cari (quindi anche al nascituro), infondendo coraggio.
Durante i primi mesi, per combattere nausea e vomito può essere utile ricorrere a Scleranthus, che si rivela adatto anche a contrastare gli sbalzi di umore tipici della gravidanza.
Nel caso di una gestazione difficile, con magari minacce d’aborto o necessità di restare a riposo, suggerirei Red Chestnut abbinato a Gentian, il rimedio che contrasta lo scoraggiamento ed infonde ottimismo ed a Mimulus, il Fiore necessario contro la paura relativa a cause conosciute.
Questi tre rimedi insieme possono dare serenità e fiducia alla futura mamma, aiutandola a vivere positivamente un momento difficile.
Mimulus è indicato anche per la paura del parto che coglie soprattutto negli ultimi mesi, per eventuali timori relativi alla propria salute, alla paura dell’imprevisto.            
A questo rimedio si può associare Elm, quando la donna sente su di sé un’eccessiva responsabilità e teme di non farcela.
Quando la futura mamma si sente malinconica, con tanta voglia di piangere senza un perché (problema più comune di quanto si pensi in gravidanza) consiglio Mustard, che aiuta a ridimensionare questi attacchi di “depressione”, vera o momentanea che sia.
Ovviamente Mustard è utilissimo anche nel periodo “post partum”, per prevenire o curare una possibile depressione.
White Chestnut serve a scacciare i pensieri e le preoccupazioni ricorrenti, di solito relative alla salute del nascituro o alla vita futura, che “riempiono” la testa e non permettono di rilassarsi e di dormire a sufficienza. Può essere abbinato a Rock Rose, se tali ansie si trasformano in vere e proprie paure che portano ad uno stato di agitazione vicino a quello degli attacchi di panico.
Olive invece è il Fiore che aiuta a superare la stanchezza fisica, soprattutto nell’ultimo periodo quando il pancione comincia a pesare e le estremità dolgono per il gonfiore e la circolazione venosa rallentata.
Sempre utile è il Rescue Remedy, in casi di emergenza ed in momenti di paure improvvise ed agitazione immotivata.
Qualche Rimedio anche per il futuro papà: Rescue Remedy i primi giorni e poi Walnut, per accettare la bella notizia e predisporsi al cambiamento che avverrà nella coppia e nella propria vita, anche a livello emotivo. Se si sente insicuro, dubita delle proprie capacità e teme di non essere all’altezza è indicato anche Larch, il Rimedio che dona sicurezza  e consapevolezza di sé. Scleranthus per aiutare a mantenere un equilibrio ed evitare sbalzi di umore.

lunedì 14 novembre 2011

Dopo quanto tempo dall'assunzione iniziale si vede l'effetto dei Fiori?

Non esiste un'unica risposta, perché dipende molto dalla persona e dai sintomi che presentava, più sono acuti e prima sono evidenti i risultati, più sono cronici o comunque di vecchia data e più tempo è richiesto affinchè si noti il miglioramento. In genere i bambini rispondono in modo molto più rapido rispetto agli adulti. 


Per quanto tempo si possono prendere i Fiori di Bach?

I rimedi si possono prendere anche sempre, tutti i giorni modificandoli al bisogno.
Questo ovviamente solo se si vuole e se ne sente la necessità!

Normalmente si utilizzano fino alla scomparsa delle motivazioni che ne hanno richiesto l'assunzione o la scomparsa del sintomo che si voleva modificare: il tempo necessario affinché il beneficio venga percepito dal paziente varia da persona a persona.

E' utile tenere presente che i Fiori di Bach all'inizio sono utili per riequilibrare la situazione generale, poi possono essere utilizzati per cogliere, approfondire e armonizzare alcuni aspetti di noi stessi che sono più caratteriali. Si può passare, quindi, da un ricorso ai Rimedi immediato per risolvere problematiche attuali e urgenti ad un percorso personale vero e proprio.

In genere, una boccetta di trattamento basta per circa tre settimane. Passato questo lasso di tempo è consigliabile rivedere la scelta dei fiori da impiegare e capire se la combinazione corrisponde ancora alla situazione attuale o se si devono sostituire alcuni Fiori.

Come si utilizzano i Fiori di Bach?

Dipende...
Nel caso si debba affrontare uno stato d’animo o un problema passeggero, il modo più semplice è mettere 2 gocce di ciascun rimedio scelto  (impiegando lo stock bottle o rimedio concentrato) in un bicchiere d’acqua e sorseggiarla al bisogno, almeno 4 volte al giorno, fino a miglioramento. Nel caso si usi il Rescue Remedy mettere 4 gocce invece di 2.
Se non si è in grado di farlo da soli, nel senso che non si conoscono i Rimedi a sufficienza per poter scegliere i Fiori necessari, si può chiedere l'aiuto di un esperto.


Nel caso si debba affrontare un problema di tipo persistente, il mio consiglio è di preparare una boccetta di trattamento. Chi conosce bene i Rimedi è in grado di farlo da solo, altrimenti potete chiedere ad un consulente di Fiori di Bach di aiutarvi nella scelta dei Rimedi utili.
L'ideale, infatti, è ricorrere ad un boccettino personalizzato con il mix di Rimedi che sono indicati per la nostra problematica.
Tale boccettino personalizzato è di vetro, da 30ml circa ed è dotato di contagocce. All'interno si mettono acqua minerale naturale, un 15-30% di brandy per la conservazione (non è obbligatorio) e poi i Fiori necessari.
Di questo mix si prendono 4 gocce 4 volte al giorno. Indicativamente direi al mattino a digiuno e alla sera prima di coricarsi, le altre due volte quando si vuole, senza problemi nella scelta dell'orario o del momento, anche vicino ai pasti o al lavarsi i denti. Non ci sono controindicazioni.


Olive

Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Olive serve a:

"Coloro che hanno molto sofferto mentalmente e fisicamente e sono così stanchi ed esauriti da sentirsi incapaci del minimo sforzo. Per loro la vita quotidiana è un pesante fardello privo di piacere."

Olive è il Rimedio per l'eccessiva stanchezza fisica e psicologica che abbia una causa ben precisa. Che si tratti di eccessivo lavoro o studio, una malattia prolungata che ci ha spossato, una sofferenza enorme: si vorrebbe solo dormire o stare in pace, rigenerarsi.
Olive è utile per la stanchezza che ci prende dopo aver fatto qualcosa o quando ci si sente privi di forze ed è differente da Hornbeam, il rimedio utile quando ci si sente stanchi al solo pensiero di fare una determinata cosa, ma poi si agisce senza problemi.

Frasi tipiche di chi ha bisogno del rimedio Olive sono "Mi sento esausto, spento" oppure "Questa malattia ha prosciugato tutte le mie energie, come farò ad andare avanti?"

Le persone in questo stato d'animo devono imparare a dosare meglio le proprie forze, il loro errore sta nel fatto che sfruttano in modo eccessivo le loro riserve energetiche e trascurano i segnali d'allarme inviati dal proprio corpo.

Olive agisce rigenerando, infondendo nuove energie fisiche e psicologiche. Non di rado, durante i primi giorni di trattamento con questo rimedio si sente un forte bisogno di sonno, si dormirebbe sempre: è opportuno assecondare questa richiesta del nostro corpo, perché è un segnale importante della necessità di riposare.
Oltre a rigenerare dal punto di vista fisico, Olive aiuta a trovare sollievo emotivo. Il ricordo dell'esaurimento vissuto resterà impresso a lungo sul piano emotivo, ma questo rimedio aiuta a dissolvere la sensazione di immensa spossatezza anche spirituale.

venerdì 11 novembre 2011

Mustard


"Per chi è soggetto a periodi di tristezza o anche di disperazione, come se una nube fredda e scura li avvolgesse e nascondesse loro la luce e la gioia di vivere. Può non essere possibile dare una spiegazione a tali attacchi. In queste condizioni è quasi impossibile apparire felici o allegri". (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi)

Il bellissimo fiore giallo splendente della senape (Mustard), è il rimedio che il Dr. Bach ci ha indicato per la depressione dovuta a cause sconosciute. E' un rimedio che ci spinge a trovare ciò che ci manca e ci fa stare male, ad esempio spesso ci porta a sentire dentro di noi l'esigenza di fare il punto della situazione, di fare un percorso interiore qualunque esso sia (psicoterapia, religione, yoga, meditazione, etc...).


A tutti è capitato di passare fasi della vita in cui ci si sente giù e non si sa il perché, si è malinconici e si piange con facilità, per poi tornare a sorridere in breve tempo. Frasi come "Mi sento chiuso in una nuvola nera" oppure "Mi viene da piangere e non so perché, sono abbattuto" sono indicative di uno stato d'animo che necessita di Mustard.

Il Fiore allontana la nube di depressione che avvolge la persona e le permette di gioire delle cose belle presenti nella sua vita, di andare avanti con la sua esistenza godendo dei momenti belli.


venerdì 4 novembre 2011

Honeysuckle

Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Honeysuckle è il Rimedio:

"Per coloro che vivono nel passato, che è stato forse un periodo di grande felicità, o nel ricordo di un amico perduto o di ambizioni irrealizzate. Essi non si aspettano di trovare nuovamente la felicità simile a quella già vissuta."

Il Rimedio serve a quelle persone che vivono nel passato e non nel presente, spendono la maggior parte delle proprie energie a rivivere momenti passati, felici o tragici che siano, perché evidentemente non sono soddisfatti della vita che conducono nel momento attuale.

E' il Rimedio per la nostalgia, utile a chi si è dovuto trasferire in un'altra città per lavoro o per studio, a chi parte per un lungo periodo e rimpiange gli amici  e i familiari.

Honeysuckle è indicato anche per tutti coloro che hanno difficoltà ad affrontare i vari passaggi della vita: sia per i bambini che non vogliono "diventare grandi" (svezzamento, abbandono del pannolino, abbandono del ciuccio,..) sia per gli adulti (ad es. passaggio alla menopausa).


Clematis

"Coloro che sono sognatori, assonnati, non completamente svegli e senza grandi stimoli nella vita. Persone tranquille, non davvero felici delle proprie circostanze attuali, esse vivono più nel futuro che nel presente e nella speranza di tempi migliori, in cui i loro ideali potranno realizzarsi. Nella malattia non fanno grandi sforzi per star meglio e in certi casi arrivano persino a desiderare la morte, nella speranza di tempi migliori o, forse per rincontrare una persona amata che hanno perso."

Come si vede da questa definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Clematis è il Rimedio indicato per persone che vivono più nel futuro che nel presente. Si perdono nelle loro fantasie, progettano attività e cose future che magari non realizzeranno mai, ma che non hanno a che vedere con il presente.
Sono i classici "sognatori ad occhi aperti", che sprecano le loro energie in fantasie che non hanno nulla di reale.

Espressioni tipiche di individui che necessitano di Clematis sono "Scusa, ho la testa altrove" oppure "Cos'hai detto? Ero distratto".

Essendo pienamente coinvolti da fantasie future, questi soggetti di solito reagiscono con una certa indifferenza alla realtà che li circonda, non mostrano particolari paure o ansie, non sono coinvolti dai racconti che gli altri fanno loro.

Il Fiore riporta un senso di realtà nella vita di tali soggetti, li aiuta a riconoscere il valore del momento attuale e ad investire la loro fantasia in materie più reali ed utili.


giovedì 27 ottobre 2011

Chestnut Bud

Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Chestnut Bud serve:

"Per chi non trae pieno vantaggio dall'osservazione e dall'esperienza e impiega più tempo di altri ad apprendere le lezioni della vita. Dove una sola esperienza sarebbe sufficiente per alcuni, per costoro ne sono necessarie parecchie prima di imparare la lezione. Pertanto sono spiacevolmente sorpresi di rifare lo stesso errore in diverse occasioni, quando  una volta sarebbe stata sufficiente , oppure quando l'osservare gli altri avrebbe potuto risparmiare loro anche questi sbagli."

Chestnut Bud, quindi, è il Rimedio per coloro che sembrano incapaci di imparare dall'esperienza e ripetono sempre gli stessi errori, senza neanche accorgersene o comunque senza essere capaci di cambiare il loro modo di operare.
Espressioni come "Va a finire sempre nello stesso modo" oppure "Che sfortuna, mi succede con tutti i fidanzati! Incredibile" e "Perdo sempre il lavoro e non so perché" sono tipici soggetti bisognosi di Chestnut Bud.

A volte si ha la sensazione che questi soggetti fuggano la realtà, si rifiutino di affrontarla, senza riuscire a trarre vantaggio dal passato e trovandosi a mani vuote.

Il Rimedio aiuta a coordinare meglio le attività mentali interiori con le circostanze della realtà esterna, la persona impara a vedere le cose con calma, senza sentirsi sotto pressione e comincia ad imparare dalle esperienze proprie ed altrui.

Chestnut Bud è il Fiore dell'apprendimento e per questo è utile agli studenti che hanno difficoltà ad imparare, ad apprendere le lezioni: i bambini sbadati e distratti, che però non indugiano in fantasie tutte loro, i bambini che sembrano non registrare molte cose della realtà quotidiana e, per esempio, dimenticano a casa la merenda o i compiti, fanno sempre gli stessi errori sono piccoli non "agganciati" alla realtà scolastica che li circonda.
In questi casi Chestnut Bud è utilissimo per riprendere la concentrazione ed il contatto con la realtà.


lunedì 24 ottobre 2011

Wild Oat

Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Wild Oat è il Rimedio utile:
"Per coloro che ambiscono a fare qualcosa di importante nella vita, desiderano fare  molte esperienze, trarre piacere da tutto ciò che possono e vivere pienamente la loro vita. La loro difficoltà sta nel decidere quale occupazione seguire, perché, sebbene le loro ambizioni siano forti, non hanno alcuna vocazione che li attragga più di altre. Ciò può causare indugio e insoddisfazione."

Come si coglie dalla definizione, gli individui che necessitano di Wild Oat sono dotati e volenterosi, ma non comprendendo bene quale via seguire passano da un'esperienza insoddisfacente ad un'altra.
Sono persone capaci di decidere e sceglier e in ogni situazione della vita, importante o meno, ma non molto relativamente al loro sviluppo personale ed alla loro attività: non hanno un obiettivo chiaro in mente!

Espressioni tipiche di questi soggetti sono: "Non ho idea di cosa io voglia fare!", "Non ho le idee molto chiare in proposito, magari se faccio un viaggetto o mi trasferisco per un po' la situazione mi si rende più chiara"...e similari.

Il Rimedio aiuta tali individui a cogliere meglio che cosa vogliono dalla vita, dalla loro esistenza ed a fare i cambiamenti significativi e necessari per ottenerlo.


giovedì 20 ottobre 2011

Hornbeam

"Per coloro che sentono di non avere abbastanza forza mentale e fisica per sopportare il peso della vita; le attività quotidiane sembrano troppo pesanti da svolgere anche se generalmente essi riescono a compiere con successo il proprio dovere. Per chi crede che qualche parte della loro mente o loro corpo abbia bisogno di rinforzo per poter facilmente portare a termine il loro lavoro."

Come si comprende da questa definizione (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi, Dr. E. Bach), Hornbeam è il Rimedio per chi si sente stanco ed intorpidito, soprattutto di testa.

Chi, almeno una volta nella vita, non si è svegliato di lunedì mattina con questo pensiero: "Non ce la faccio ad alzarmi! Oddio ricomincia la mia squallida routine!" o qualcosa di simile? Quando davanti a noi si prospetta una serie di attività monotone e ripetitive, con poche varianti e magari poche responsabilità, possiamo arrivare a sentire una sorta di macigno che pesa su di noi e temere di non avere la forza di sbrigare tutto.

La persona che necessità di Horbeam, però, è quella che poi si mette in moto e a fine giornata si rende conto di aver svolto tutti i propri compiti ed in modo soddisfacente.

La stanchezza della persona Horbeam scompare immediatamente quando sopraggiunge un evento inatteso.

Il Rimedio fa sentire carichi di energia, positivi e propositivi, liberi da una routine schiacciante e capaci di cambiare qualcosa (anche solo l'itinerario dalla casa all'ufficio e viceversa).

Scleranthus

Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Scleranthus serve a:

"Coloro che soffrono molto per la propria incapacità di decidere tra due cose, propendendo prima per l'una e poi per l'altra. Sono persone generalmente taciturne, che sopportano da sole le proprie difficoltà e non amano discuterne con gli altri".

Scleranthus è, quindi, il Rimedio per l'indecisione tra due possibilità, due scelte che appaiono ugualmente soddisfacenti. Prima si propende per una soluzione e poco dopo per l'altra.
Si tratta di uno stato d'animo che debilita, considerato il grande ammontare di energie sprecato un questo continuo altalenare da una possibilità all'altra senza arrivare a nulla di concreto.

Affermazioni tipiche di una persona che necessita di tale Rimedio potrebbero essere: "Sono entrata in quel negozio, ma non riuscivo poi a decidermi tra la borsa rossa e quella nera. Sono uscita senza prendere  nulla e ci sto ancora pensando"; oppure "Non riesco proprio a decidere se andare al mare con tutta la mia famiglia o partire da sola per un viaggio, visto che ho bisogno di staccare un po'. Intanto il tempo passa e non ho ancora deciso nulla...".

Quando si tratta di decisioni importanti relative alla propria vita, spesso il soggetto che necessita di Scleranthus sa bene dove vuole arrivare, di cosa ha bisogno ma i dubbi riguardano le modalità per ottenere ciò che si prefigge.

Il Fiore dona equilibrio, sviluppa la capacità di prendere decisioni con risolutezza, di concentrarsi su una sola cosa per volta. Permette di fare una scelta ascoltando se stessi e non solo la voce della ragione.
E' utile per le persone che hanno frequenti sbalzi di umore, per chi è altalenante (passa dall'allegria alla tristezza con facilità) e necessità di stabilizzarsi. Si tratta di individui, che spesso hanno problemi di equilibrio, soffrono di vertigini o di disturbi di coordinazione.


domenica 16 ottobre 2011

Gorse

"Per i casi di grande disperazione, per chi non crede più che si possa fare qualcosa per loro. Se gli altri insistono, per far loro piacere si sottopongono a cure, ma sostenendo che ci sono ben poche speranze di miglioramento".

Come si vede da questa definizione del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Gorse è il rimedio adatto a persone in uno stato di profonda sfiducia, molto più evidente e forte che per il caso Gentian.
Sono individui che hanno perso ogni speranza di uscire dalla situazione in cui si trovano o di guarire.
Non sono persone che stanno pensando di "mollare la presa", lo hanno già fatto!

Possiamo fare alcuni esempi: una persona che è stata licenziata due o tre anni fa, ha sostenuto parecchi colloqui per ottenere un nuovo lavoro e sempre senza successo; ormai non crede più che ci sia una via d'uscita a questa situazione. Oppure l'individuo che ha una malattia cronica ed ha già provato varie cure, senza successo e non crede che una nuova terapia possa giovargli. O la persona che ha contratto debiti, fa di tutto per recuperare i soldi necessari ad estinguerli, ma senza successo.

Si tratta di soggetti disperati e rassegnati.

Per tali individui Gorse è "il sole nel boccettino". Si tratta infatti di un rimedio ottenuto da un fiore giallo e luminoso, che riporta la luce nella vita di tali soggetti, riporta vitalità ed una rinnovata determinazione a risolvere le proprie problematiche.



mercoledì 12 ottobre 2011

Fiori di Bach per i problemi scolastici dei bambini

I Fiori di Bach sono un rimedio particolarmente indicato per i bambini, dal momento che non presentano effetti collaterali, non creano dipendenza e non esistono possibilità di iperdosaggio.

I bambini, a loro volta, sono tra i migliori fruitori dei Fiori, perché reagiscono in modo veloce e privo di condizionamenti. Non sono moltissimi gli adulti che rispondono ai trattamenti in modo così immediato.

Nella vita di un piccolino le situazioni in cui i Rimedi si rivelano utili sono molteplici, se consideriamo che possono aiutare in caso di:
·         Insonnia;
·         Irritabilità;
·         Paure legate a cose conosciute e sconosciute;
·         Gelosia;
·         Eccessivo attaccamento ai genitori;
·         Difficoltà nell'affrontare le fasi della crescita;
·         Problemi legati alla vita scolastica;

e molti altri stati emotivi.

Quest’articolo è focalizzato sui problemi legati alla scuola.

Un piccolo che affronta il primo giorno di scuola o di asilo dopo il rientro dalle vacanze estive può aver bisogno di Walnut per adattarsi al cambiamento di vita e alla novità, indipendentemente dal fatto che sia contento o meno di andare a scuola. Si tratta, infatti, del Rimedio che aiuta e protegge di fronte ai grandi cambiamenti.
Lo aiuterà Mimulus se parliamo di un soggetto particolarmente timido, che quindi è agitato all’idea di trovarsi in mezzo a tanti bambini e di dover parlare davanti alla maestra e ai compagni.
Sempre per affrontare il primo giorno di scuola suggerirei Honeysuckle, che allontana il ricordo delle vacanze appena passate e la conseguente nostalgia, permettendo al bimbo di calarsi nel presente pienamente e con soddisfazione.

Per i bambini che mostrano scarsa attenzione verso ciò che avviene in classe e nel fare i compiti è utile Clematis, che aiuta a mantenere la concentrazione e l’attenzione sulla lezione spiegata dall’insegnante e su ciò che si sta facendo.
Chestnut Bud, invece, è raccomandato per coloro che hanno difficoltà reali di apprendimento, che sembrano non imparare o comunque sono molto lenti. Si tratta, infatti, del Fiore utile a chi ripete sempre gli stessi errori e non vuole far fruttare le lezioni che la vita gli impartisce: riportato nel modo scolastico, è il Fiore di Bach per chi non vuole o non riesce ad imparare le nozioni che gli sono fornite.
Larch è il Rimedio utile per i bambini molto  insicuri, che credono poco nelle proprie capacità e hanno difficoltà a mettersi in gioco: per loro compiti in classe e interrogazioni sono un macigno insormontabile, eviterebbero volentieri di mettersi alla prova.
In questi casi è utile di nuovo Mimulus, che riduce o annulla la paura del compito, interrogazione o esame che sia, in modo che il bambino possa affrontare la prova con serenità.
Consiglierei anche Gentian, quando il piccolo tende a scoraggiarsi in modo eccessivo di fronte ad un insuccesso, quando la prova (preparata a dovere) non è andata bene.
Lo scolaro timido, che va bene ma è insicuro e corregge continuamente il proprio lavoro preferendo le soluzioni scelte dai compagni piuttosto che quelle venute a lui d’istinto, il bambino/ragazzo che si adegua al “gruppo” anche nei modi di fare e vestire potrebbe aver bisogno di Cerato, che aumenta la consapevolezza di sé come individuo unico e la sicurezza nelle proprie scelte.

Se il bambino non mostra particolari difficoltà di apprendimento, ma è molto attivo (per non dire iperattivo), impaziente, irritabile e non sta mai fermo, per cui si trova in difficoltà a stare seduto per ore nei banchi di scuola, Impatiens è il Rimedio che lo aiuta a calmarsi, ad apprezzare la calma e la riflessione. Oppure Vervein potrebbe avere lo stesso effetto, soprattutto se il soggetto soffre anche di insonnia dovuta a questa iperattività.

Come si può comprendere da questi esempi, alcuni rimedi devono essere assunti in un boccettino personalizzato e per un periodo di tempo medio lungo perché possano avere l’effetto desiderato, mentre altri utili per situazioni contingenti e passeggere (il primo giorno di scuola, l’interrogazione programmata da tempo) possono essere presi nel periodo immediatamente precedente (un giorno o due prima) ed assunti con il metodo del bicchiere.

In genere, i bambini che prendono i Fiori di Bach con regolarità e per un periodo di tempo lungo (due o tre mesi) risolvono definitivamente le loro problematiche.

martedì 11 ottobre 2011

Gentian

Secondo la definizione del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Gentian serve:

"Per coloro che si scoraggiano facilmente. Essi possoni migliorare progressivamente nella malattia o nei loro affari quotidiani, ma ogni minimo contrattempo causa loro dei dubbi e presto li demoralizza."

La persona che necessita di Gentian si sente scoraggiata, dubita che le cose possano migliorare nel tempo, vede il classico bicchiere mezzo vuoto invece di quello mezzo pieno. E' una persona che si demoralizza facilmente, è preda dei dubbi e tentata di abbandonare il cammino intrapreso (di guarigione, di lavoro, etc.) perché troppo difficile.
E' il pessimista di professione, che constata con soddisfazione come le cose vadano male intorno a lui, il dubbioso che non si sente bene se non si crea qualche problema.
Con questo stato d'animo, però, attira verso di sé parecchia negatività.

Esclamazioni tipiche di chi ha bisogno di questo rimedio potrebbero essere
"Questa dieta non funziona, all'inizio ho perso peso ma la settimana scorsa niente. Sono tentato di mollarla", oppure "Sono stato bocciato all'esame, non so se lo ritenterò".

Il rimedio spesso serve a chi da bambino non ha ricevuto sufficiente sostegno in fase di sviluppo, è stato criticato più che lodato.

Gentian dà fede e fiducia, permette alla persona di contemplare anche esiti positivi e di non mollare davanti ad un insuccesso, ma di vederlo come una delle tante prove della vita.


venerdì 7 ottobre 2011

Cerato




Cerato è uno dei Rimedi per l'Incertezza.

 

Secondo la definizione originale del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi) è utile:

"Per coloro che non hanno sufficiente fiducia in se stessi per prendere le proprie decisioni. Essi chiedono costantemente consiglio agli altri e ne vengono spesso fuorviati."

Le persone che hanno bisogno di Cerato soffrono d'incertezza, d'istinto sanno quale sia la scelta migliore per loro nelle varie situazioni della vita quotidiana o in situazioni eccezionali, ma quasi immediatamente mettono in dubbio la correttezza della loro decisione. Cominciano, così, a chiedere ad amici e conoscenti un parere sulla questione, arrivano ad assillarli perché in preda all'ansia e si fanno trascinare nelle direzioni più disparate.
Alla fine prendono quasi sempre una decisione completamente diversa da quella che avevano ipotizzato d'istinto.
Troppo tardi si accorgono che avrebbero dovuto essere più sicuri di sé e decidere da soli.

Il Rimedio Cerato aumenta la fiducia in se stessi e nelle proprie scelte: la persona avverte di nuovo di avere sufficiente saggezza e capacità per gestire la propria vita al meglio e ritornarne responsabile.
Chi utilizza Cerato ha un atteggiamento di tranquilla sicurezza, che non viene modificato a causa di pareri diversi dai suoi.


mercoledì 5 ottobre 2011

Rock Rose

Secondo la definizione del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Rock Rose è:

"il Rimedio d'emergenza anche per quando sembra che non ci sia più speranza. In caso di incidenti o di malattia improvvisa o quando il paziente è molto spaventato o terrorizzato o se le sue condizioni sono così serie da provocare grande paura a chi gli sta intorno."

Come si vede, Rock Rose è il rimedio per il panico puro, per il terrore ed è un'estensione della paura nota o sconosciuta di Mimulus e di Aspen. In questo stato emotivo ci si sente in balia della situazione esterna, a cui non si è preparatie che mette angoscia. Di solito si tratta, però, di emozioni transitorie, che durano per poche ore o per un breve periodo.

Espressioni di chi ha bisogno di questo Rimedio potrebbero essere: "Ho avuto un incubo ed ho gridato così forte da svegliare tutti!! Ero sconvolto dal terrore!" oppure " Ho evitato di poco uno scontro con un altro veicolo e dall'agitazione mi sono messo a tremare come una foglia. Che shock!".

Rock Rose è il rimedio adatto, ad esempio, ai bimbi che di notte si svegliano gridando per un incubo oppure alle persone che hanno avuto un incidente, una caduta e qualunque situazione per la quale sentiamo addosso il terrore.

Il Rimedio richiama energia positiva, dà coraggio e permette alla persona di sentirsi forte ed in grado di cavarsela, di dominare la situazione.



domenica 2 ottobre 2011

Red Chestnut


Secondo la definizione del Dr. E. Bach (I Dodici Guaritori e Altri Rimedi), Red Chestnut serve:

"Per chi non riesce ad evitare di essere ansioso per gli altri. Molte volte queste persone non si preoccupano più per se stesse, ma stanno in forte ansia per quelli a cui tengono, nel costante presentimento che stia loro per succedere qualcosa di brutto."

Se le paure di chi ha bisogno di Mimulus sono tipicamente centrate su se stesso, quelle di chi necessita di Red Chestnut riguardano i suoi cari. Si teme che succeda loro qualcosa, si anticipa la disgrazia possibile e l'ansia che ne viene generata domina la mente.

Tipiche affermazioni di chi dovrebbe assumere Red Chestnut sono "Mia figlia ha 16 anni ed è in vacanza studio all'estero. Ne sono felice, ma non riuscirò a rilassarmi finché non tornerà a casa, temo che le succeda qualcosa". Oppure frasi tipo "Mio padre ha avuto dei terribili mal di testa, ultimamente. Lui dice che sono dovuti allo stress ed al troppo lavoro, ma io ho paura che siano sintomi di qualche male non bello e continuo a pregarlo di andare dal dottore."

Le persone che hanno questo tipo di paure soffrono per gli altri e credono che questi non se ne accorgano, mentre invece di solito non è così. Con le loro paure e preoccupazioni legano gli altri a sé in una sorta di rapporto simbiontico che va spezzato.
E' un rimedio di cui necessitano spesso i genitori per paure legate ai figli oppure persone accoppiate che provano questi stati d'animo per il/la partner.

Come funziona Red Chestnut? E' il fiore del Distacco, della separazione emotiva: permette di rispettare l'indipendenza altrui, riesce a calmare le ansie e le paure esagerate in modo che la persona riesca a stare tranquilla e ad emanare calma intorno a sé, nei propri cari piuttosto che spaventarli.
Consente quel distacco emotivo che permette alle persone di crescere come individui autonomi e separati, pur mantenendo un forte legame emotivo.

Red Chestnut è il fiore del Distacco, quindi è utilissimo in fase di svezzamento, da dare sia alla madre sia al piccolo.